Kvgo.us

Kvgo.us

Nuova colonna di scarico

Posted on Author Brazil Posted in Multimedia

Ho quindi la necessità di creare una nuova colonna di scarico nella facciata interna del palazzo (cavedio, che allego in foto) poiché non vorrei. kvgo.us › ❶ Muri Finestre Facciate. Balcone a castello e tenda verticale all'interno del muro perimetrale. Muro perimetrale · Canna fumaria su muro perimetrale - puo'. La nuova superficie, priva di giunti, FACILITA lo SCORRIMENTO delle acque. Si accede alla tubazione attraverso le ispezioni esistenti (con preventivo.

Nome: nuova colonna di scarico
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 21.47 MB

Analisi tecnica. Gli impianti di scarico e i principali componenti Gli impianti di scarico delle acque usate sono costituiti dalla rete di tubi che servono a smaltire all'esterno del fabbricato o dell'unità abitativa, le acque provenienti dopo l'uso da lavabi, wc, docce, vasche, lavandini della cucina, ecc. In genere si fa differenza tra acque nere wc , grigie lavabi, lavabiancheria, bidet, ecc.

Attacco alla fognatura Dopo l'utilizzo dai vari apparecchi sanitari e dagli elettrodomestici, l'acqua entra nell'impianto di scarico passando per un sifone e, attraverso le tubazioni, viene convogliata in una braga.

Il sifone ha la funzione principale di evitare il ritorno dei cattivi odori in casa, mentre la braga, situata sotto il wc, è collegata alla colonna montante di scarico che, a sua volta, raggiunge il collettore di raccolta degli scarichi di tutte le colonne montanti che li convoglia nella rete fognaria alla quale è collegato tramite un sifone.

Questi aspetti sono determinati da due fattori essenziali ossia, la lunghezza e la pendenza della tubazione collocata sottotraccia a quota pavimento , necessaria per consentire il normale flusso dei liquami.

Le varie anomalie costruttive, solitamente, possono essere corrette con interventi puntuali, o tramite il totale rifacimento della condotta principale. Rimane ovvio, tuttavia, tenere conto delle varie difficoltà di ordine tecnico che si possono presentare nel corso dei lavori.

Soluzioni architettoniche e posizione degli scarichi esistenti L'argomento si sviluppa seguendo due concetti progettuali ben distinti. Il primo, si compone di una nuova distribuzione interna, analoga alla precedente o con leggeri e non sostanziali variazioni rispetto allo stato di fatto. Con questa soluzione, non si hanno difficoltà operative poiché, in linea generale, il tracciato rimane uguale al precedente, salvo ovviamente la sostituzione o modifica di qualche breve tratto.

Per interventi edilizi più consistenti secondo caso , alla base del corretto funzionamento dell'impianto si pone innanzitutto la verifica della posizione della colonna principale o di uno scarico di maggiore diametro ad esempio per il vaso igienico.

Evidentemente, laddove non si ha lo spazio per garantire il naturale deflusso dei liquami pendenza , sarà necessario variare la distribuzione della rete impiantistica e quindi la posizione degli scarichi.

Oltre questi sistemi correttivi, esistono anche altre soluzioni, legate a interventi localizzati. Posso spostare la posizione del WC? Se si vuole spostare il wc si deve mantenere lo stesso in una posizione molto vicina a quella esistente al fine di garantire il collegamento alla colonna di scarico esistente. Qualora si opti per traslare la posizione del wc, allora si dovrà considerare la necessità di realizzare una nuova colonna di scarico. Tale condizione è inattuabile negli edifici pluripiani con più unità immobiliari, dove, in genere, si preferisce demolire la pavimentazione e lo strato impiantistico del bagno per alloggiare un nuovo condotto di scarico che colleghi il vaso alla colonna di scarico verticale esistente.

Quali interventi devo considerare per ristrutturare completamente un bagno, che comporta lo spostamento della collocazione sanitari? Il condominio è responsabile dei danni causati all'appartamento di un condomino da infiltrazioni derivanti dalla parte della fognatura condominiale che arriva sino al punto di innesto con la fognatura stradale, mentre non è responsabile dei danni causati alla rete di fognatura esterna al condominio stesso Corte App.

Ripartizione delle spese: Ai sensi dell'art. Il criterio di ripartizione di questi costi è quello generale, ossia secondo millesimi di proprietà, salvo diversa convenzione art.

Ripartizione spese condominiali I canali di scarico sono oggetto di proprietà comune solo fino al punto di diramazione degli impianti ai locali di proprietà esclusiva. La braga elemento di raccordo fra la tubatura orizzontale, di pertinenza del singolo appartamento, e la tubatura verticale, di pertinenza condominiale, è strutturalmente posta nella diramazione , qualunque sia il punto di rottura della stessa, serve solo a convogliare gli scarichi di pertinenza del singolo appartamen-to.

L'amministratore non si deve occupare delle parti private a meno che non si tratti di lavori urgenti.


Articoli popolari: